Posts Tagged ‘Città in Transizione’

Microorganismi & Bicipompa


Ed eccoci nel pieno del nostro secondo anno che come si sapeva è il peggiore da affrontare.
Avevo visto alcuni orti sinergici durante il loro famigerato “secondo anno” ma viverlo in prima persona è ben altra cosa… diciamo che saperlo prima comunque aiuta 😉
C’è da portar pazienza: ripristinare la fertilità del suolo non è una cosa immediata o da poco. Soprattutto in questo momento serve perseverare. Bisogna continuare a seminare e trapiantar piantine, aiutandosi magari con l’inoculo nei bancali di microorganismi efficaci. Così, per la prima volta in vita mia sono andato nei boschi a caccia di … microorganismi! Accompagnato dal permacultore Marco Pianalto in un’ora abbiamo riempito 3 sacchi, e poi via in orto a preparare il miscuglio necessario per riprodurre questi microorganismi (in un bidone chiuso, processo anaerobico). Tra 30 giorni saranno pronti per essere diffusi nei bancali dove elaborareranno il materiale organico portando maggiore nutrimento.
Come sempre quindi “avanti tutta” anche se per quest’anno non accettiamo più adesioni, l’orto produrrà meno quindi basterà giusto per chi ha già aderito a inizio stagione e per gli operatori.

E mentre nel bidone il processo di fermentazione continua, da alcuni giorni nell’orto ha preso forma uno strano marchingegno.
Si tratta di una bici-pompa, o una ciclopompa se preferite. E’ un’idea semplice, quasi una banalità, eppure non ne avevo mai viste in vita mia. Partita come una “pazza idea”, ha preso forma e ora funziona a pieno regime in orto, grazie anche all’aiuto di svariate persone che hanno messo a disposizione competenze, tempo e materiali.
E’ molto più performante di quello che mi aspettavo: in un ora si pescano dalla risorgiva circa 2.000 litri d’acqua!
E il bello è che per costruirla ci siamo pure divertiti. ^^ Qui sotto un video che ne illustra il funzionamento:

Domenica 21 luglio saremo alla Festa Natura al Bosco d’Acqua di Villaverla
Venerdì 26 non possiamo mancare all’incontro TRANSITION TALK a Santorso, mentre
Domenica 28 in orto faremo un corso introduttivo all’Agricoltura Sinergica

Monteviale in Transizione (?)

Il termine “Transizione” per definizione indica un passaggio da una condizione all’altra o da una situazione all’altra.
E’ un termine perfetto quindi per descrivere il nostro passaggio da una condizione di abbondanza di risorse (petrolio, acqua potabile, metalli, minerali ecc..) ad una condizione in cui tutti questi elementi vengono meno o comincino a scarseggiare. Ormai è appurato che la concentrazione di CO2 nell’atmosfera è uscita da ogni stima e previsione ponendoci in una situazione di rischio mai vissuta dall’essere umano. Son discorsi pesanti, me ne rendo conto, la maggior parte di voi probabilmente non arriveranno a leggere fin qui perchè a volte è meglio mettere la testa sotto la sabbia e far finta di nulla, altri leggeranno pensando: “Ancora con questa storia della CO2 e del picco del petrolio? Io tanto so che ci sono studi che dimostrano che siamo messi male ma tanti altri studi che dimostrano che è tutto normale, che non c’è nulla di cui preoccuparsi, che sono cicli naturali della Terra“.

In effetti, per come vengono gestite oggi le informazioni in TV sembra che ci siano 50% di rapporti “allarmisti” e 50% di rapporti “tranquillizzanti”. Se però cerchiamo di approfondire e quantifichiamo questi studi i risultati sono questi:
>13950 studi da prestigiosi istituti/scienziati/università dimostrano chiaramente che siamo in una situazione pericolosamente seria
>         24 studi dimostrano che non c’è nulla di cui preoccuparsi e quindi possiamo continuare come se nulla fosse

Intanto sempre più “istituzioni” stanno prendendo consapevolezza dei dati raccolti dai vari istituti. Perfino la Banca Mondiale ha redatto uno studio in cui ci mette all’erta per il prossimo futuro. Se volete dare una letta a questo documento lo trovate QUI.
Ma cosa ha in comune un orto sinergico e un comune/città in Transizione? Solitamente un orto cittadino è il primo passo che viene attuato in una città in Transizione, quello che da benefici immediati ad un maggior numero di persone. Per comprendere meglio di cosa si tratta vi consiglio la visione di questo documentario (se avete fretta e non volete guardarvelo tutto andate al minuto 64, ossia 1:04:50), inoltre un altro bel documentario è disponibile QUI mentre se vi interessa vedere l’incontro tenuto a Vicenza con Cristiano Bottone cliccate QUI (portate pazienza per la qualità e il volume, non siamo professionisti del video 🙂

C’è tanto, tanto e ancora tanto da dire, da raccontarci, da progettare, da realizzare.
Le iniziative di Transizione però vanno gestite da persone che abitano nello stesso paese. Come ci ha spiegato Cristiano Bottone è impensabile partire con un gruppo-guida abitando lontani. E’ da un bel po’ che cerco di trovare delle persone con cui iniziare questa avventura. Per un gruppo guida basterebbero tre persone quindi che aggiungere… io ci sono!

Se siete di Monteviale, se avete a cuore  queste tematiche di sostenibilità ambientale, se condividete lo spirito delle Transition Town… contattatemi, ci divertiremo! ^^