Microorganismi & Bicipompa


Ed eccoci nel pieno del nostro secondo anno che come si sapeva è il peggiore da affrontare.
Avevo visto alcuni orti sinergici durante il loro famigerato “secondo anno” ma viverlo in prima persona è ben altra cosa… diciamo che saperlo prima comunque aiuta 😉
C’è da portar pazienza: ripristinare la fertilità del suolo non è una cosa immediata o da poco. Soprattutto in questo momento serve perseverare. Bisogna continuare a seminare e trapiantar piantine, aiutandosi magari con l’inoculo nei bancali di microorganismi efficaci. Così, per la prima volta in vita mia sono andato nei boschi a caccia di … microorganismi! Accompagnato dal permacultore Marco Pianalto in un’ora abbiamo riempito 3 sacchi, e poi via in orto a preparare il miscuglio necessario per riprodurre questi microorganismi (in un bidone chiuso, processo anaerobico). Tra 30 giorni saranno pronti per essere diffusi nei bancali dove elaborareranno il materiale organico portando maggiore nutrimento.
Come sempre quindi “avanti tutta” anche se per quest’anno non accettiamo più adesioni, l’orto produrrà meno quindi basterà giusto per chi ha già aderito a inizio stagione e per gli operatori.

E mentre nel bidone il processo di fermentazione continua, da alcuni giorni nell’orto ha preso forma uno strano marchingegno.
Si tratta di una bici-pompa, o una ciclopompa se preferite. E’ un’idea semplice, quasi una banalità, eppure non ne avevo mai viste in vita mia. Partita come una “pazza idea”, ha preso forma e ora funziona a pieno regime in orto, grazie anche all’aiuto di svariate persone che hanno messo a disposizione competenze, tempo e materiali.
E’ molto più performante di quello che mi aspettavo: in un ora si pescano dalla risorgiva circa 2.000 litri d’acqua!
E il bello è che per costruirla ci siamo pure divertiti. ^^ Qui sotto un video che ne illustra il funzionamento:

Domenica 21 luglio saremo alla Festa Natura al Bosco d’Acqua di Villaverla
Venerdì 26 non possiamo mancare all’incontro TRANSITION TALK a Santorso, mentre
Domenica 28 in orto faremo un corso introduttivo all’Agricoltura Sinergica

Annunci

4 responses to this post.

  1. Posted by sergio on 20 luglio 2013 at 3:38 pm

    un po’ complicato il ciclo, sono ignorante in materia, ma la bici è una genialata nonché figata. Complimenti. Ci vediamo per conoscerci a Villaverla o direttamente a settembre al corso a cui mi sono iscritto. Grazie del vostro impegno e buona Domenica da Sergio

    Rispondi

  2. Questa è poesia! nonchè la visione di un mondo fantastico…Grandi! Avanti tutta!
    Daniele

    Rispondi

  3. Posted by Daniele on 25 settembre 2014 at 11:39 am

    Magnifico!!! Secondo te funzionerebbe per una risalita di 4 o 5 metri? Che tipo di pompa avete utilizzato? grazie

    Rispondi

  4. Grazie!
    Credo possa funzionare anche per una risalita di 4-5 metri. Sicuramente si tradurrà in un maggiore sforzo da parte del “ciclista”. Alla peggio se lo sforzo diventa eccessivo prova a ridurre il diametro del tubo di pescaggio (nel mio caso ho usato un tubo con diametro 25mm)
    Non resta che provare per saperlo 😉
    Ho usato una pompa da giardinaggio (con il motore elettrico danneggiato) di cui non ho i dati perchè mancava la targhetta. A occhio e croce era una pompa da 700-800w con una portata di 2000 litri all’ora.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: