Anime che si cercano

Il lavoro del contadino sinergico ormai si sa, è un lavoro che ha sì a che fare con la Terra, ma è anche spesso un lavoro “psicologico” che mira a far accendere quella “scintilla” nelle persone che si avvicinano per la prima volta a questo tipo di agricoltura.
La sinergìa è dimostrato ormai che esce dai bancali per entrare e lavorare anche nel Cuore delle persone.

Ho notato che nelle persone che avevano già un certo tipo di sensibilità scatta “qualcosa” di chiaro e definito. La manifestazione di questo è che non ci si accontenta più di pensare, immaginare o progettare … si sente dentro il bisogno chiaro di mettersi in gioco, di realizzare alcune di quelle alternative che conoscevamo, di costruire materialmente (non solo nei pensieri) qualcosa di diverso. L’intenzione diventa Azione.
Ed ecco che molte Anime in fermento si cercano… vuoi perchè è difficile realizzare qualcosa da soli, vuoi perchè costruire qualcosa insieme è più piacevole e soddisfacente… vuoi perchè forse tutto sommato noi Umani non siamo molto diversi dalle Piante: abbiamo bisogno del prossimo, per andare in sinergìa con esso e per crescere più velocemente e meglio insieme, sfruttando in tal modo le passioni e le capacità di ciascuno.
Così facendo l’effetto complessivo aumenta, esattamente come nell’agricoltura sinergica.

Ora l’orto sinergico è diventato un punto di incontro per alcune delle prossime interessanti inziative, eccovi alcuni esempi:

Paola ha dei terreni a Schio, è una profonda amante della Natura ed è senza lavoro. Vorrebbe partire con una iniziativa simile sfruttando quei terreni ma sa che sa sola non ce la farebbe.
Gianni invece è di Schio ed ha fatto un corso di Agricoltura Sinergica. E’ un abile tuttofare e ha tempo a disposizione quindi era alla ricerca di un terreno per partire con una simile iniziativa.
Li ho messi in contatto durante il sopralluogo nei terreni di Schio e credo di non essere troppo ottimista se vi dico che l’anno prossimo partirà un orto sinergico cittadino anche a Schio!

Un altra meravigliosa possibilità è la seguente:
Giuseppe ha 4 ettari di terreno nei pressi di Costabissara. Non vuole più proseguire con il vecchio sistema agricolo industriale/chimico che distrugge la fertilità, la salute (e lo spirito). Vorrebbe fare qualcosa di produttivo ma più naturale possibile, solo che non ha grossi fondi da investire. Vorrebbe inoltre sfruttare il bel posto per creare qualcosa di diverso, di utile per tutti come ad esempio una fattoria didattica.
Marco e Luca invece sono due fratelli che qualche fondo messo da parte lo hanno, ma non se la sentono più di gettarli tra le sanguinolente fauci delle banche o di investirli in criminosi titoli dopati. Sono in cerca di un terreno: vorrebbero utilizzare quei fondi per realizzare qualcosa di “bello” e che dia una possibilità occupazionale in questo futuro incerto, per loro e per altri. Ho fatto quindi un sopralluogo in quei terreni (anche questo uno splendido posto) e ho individuato aree disponibili per realizzare tutte queste iniziative:
– Area “Orto Sinergico” con più di 600 bancali (….!!aiuto!! 🙂
– Area “Food-Forest” per produrre frutti tutto l’anno
– Area “Fattoria Didattica” con animali di ogni tipo
– Percorso didattico in mezzo al bosco attiguo (con tabelle dei nomi sulle piante, eventuale percorso avventura, sculture in legno, ecc…)
– Area “Terapia con gli animali – Onoterapia”
– Area pic-nic con tavoli, laghetti, amache, gazebo di bambù con leggeri tendaggi … poco più in là troveranno posto alcuni castelli gonfiabili per i bimbi (oltre al classico parco giochi)
– E’ già presente invece una stanza che potrà essere utilizzata per conferenze, ritrovi, meditazioni e corsi
– …..la lista continua ma vi lascio qualche sorpresa! ^_^
Sarà un luogo dove una famiglia potrà passare un fine settimana a contatto con la Natura e mentre i figli corrono liberi tra giochi, piante e animali, l’adulto potrà raccogliere i prodotti del suo bancale sinergico e mangiarsi un frutto raccolto da una pianta coricandosi comodo sull’amaca.
Anche questa è Transizione! L’effetto collaterale e positivo della “grande crisi”.

Credo dunque che il compito del contadino contemporaneo è e sarà anche quello di unire persone che hanno già acquisito un certo tipo di Coscienza, di sensibilità e che quindi non hanno come primo obiettivo quello di arricchirsi, incrementando le rendite ogni anno a tutti i costi. Quella logica deve cessare, e sta cessando nella Mente di un crescente numero di persone.
Se anche voi siete delle Anime alla ricerca, con simili obiettivi…mandatemi una mail e vi metterò in contatto!

Altre informazioni in ordine rigorosamente sparso:
– ho conosciuto meglio i ragazzi di Seminamore e visto che la pensiamo e la vediamo allo stesso modo, credo che a breve avremo altre novità da comunicarvi!
– il Movimento 5 Stelle di Vicenza ha raccolto di buon grado l’idea degli Orti Sinergici come opportunitò lavorativa, tanto da mettere gli orti sinergici in un programma politico ufficiale. Credo sia la prima volta che accade ma una cosa la so per certo: non sarà l’ultima! ^_^

Tornando invece al nostro orto sinergico cittadino di Altavilla:
I ritmi nell’orto sinergico stanno rallentando. Terminato di trapiantare le colture autunnali ora non resta che aumentare il “materasso” di paglia che terrà protette e nutrirà le radici di cavoli, broccoli, radicchi e tutto ciò che può resistere al nostro clima. Per ora l’autunno si è dimostrato clemente ma ovviamente le consegne stanno rallentando. In autunno si prevedono 3 cassette al mese e finora sto riuscendo a mantenere questo ritmo… dubito di mantenerlo a lungo visto che sta per arrivare la prima ghiacciata
Visto poi che la terra rimasta da preparare non è più lavorabile (spesso è troppo bagnata, tra un po’ comincierà a giacciare), non ci resta che dedicare forze per tutti quei lavori di abbellimento/sistemazione. Abbiamo finito di sistemare la copertura per le balle di paglia. Un complesso intreccio di bambù è ora diventato il nostro nuovo “ufficio” dove troveremo riparo durante i forti scrosci che accadono sempre più spesso durante questi ultimi raccolti autunnali.
Tutto sembra procedere bene insomma, qualche colpo di tosse di troppo ma tutto ok, anche il mio corpo d’altronde sta ricercando il suo Equilibrio dopo 5 anni di caldo e comodo lavoro d’ufficio. 🙂

Annunci

2 responses to this post.

  1. Posted by stefania on 16 novembre 2012 at 5:26 pm

    che bello !!!
    speriamo di allungarla questa bella lista sarebbe una gioia per l’anima

    Rispondi

  2. Posted by francesco on 16 novembre 2012 at 5:55 pm

    direi quasi fantastico speriamo si relizzi spero di poter far parte di questo gruppo.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: